COME GRUPPO CARLI REAGISCE All'EMERGENZA COVID

In primo luogo vogliamo esprimere la nostra vicinanza agli allevatori italiani, con l'augurio che, in quanto agricoltori, possano trarre forza dalla stagione appena iniziata e guardare al futuro con positività.

Ci troviamo di fronte a circostanze eccezionali, ma si lavora a pieno ritmo, nonostante le difficoltà.
Fare parte di una filiera essenziale è il nostro orgoglio e ci impegniamo con tutta la dedizione e la professionalità che ci contraddistinguono, a garantire il foraggio necessario negli allevamenti italiani.

Gli eventi ci hanno colto all'inizio della campagna agricola 2020 e come sappiamo, i lavori agricoli non conoscono il lockdown. Sin da subito il nostro obiettivo è stato assicurare la tutela della salute dei nostri collaboratori, mettendo in atto una serie di azioni volte a ridurre i rischi di contagio del Coronavirus all'interno di stabilimenti ed uffici e a limitare potenziali impatti da terzi (per esempio autotrasportatori, fornitori).

All'interno dell'organizzazione aziendale è stata istituita una commissione di sicurezza che coordina la progettazione e l'applicazione delle misure specifiche adottate e lo svolgimento delle operazioni all'interno degli stabilimenti e degli uffici in tutti gli stabilimenti Gruppo Carli.

   

 

Nello specifico, in ottemperanza alle disposizioni delle Autorità governative, sono state adottate le seguenti misure:

  • trasparenza e costante aggiornamento dei collaboratori sull'importanza del rispetto delle misure di distanziamento 
  • affissione di cartellonistica informativa all'interno degli ambienti di lavoro
  • addestramento del personale, in tutti gli stabilimenti, con istruzioni operative finalizzate a prevenire la diffusione dell'infezione durante lo svolgimento dell'attività lavorativa
  • fornitura a tutto il personale di dispositivi individuali di protezione, come richiesto dalla normativa vigente, quali mascherine, guanti monouso e disinfettante
  • adozione di turni di lavoro per tutto il personale operativo, negli stabilimenti ed uffici, al fine di evitare concentrazione di persone negli ambienti di lavoro
  • estensione del lavoro in modalità smart-working e flessibilità degli orari
  • sanificazione degli ambienti di lavoro e dei mezzi impegnati nel processo produttivo
  • distanziamento delle postazioni degli impiegati negli uffici e installazione di divisori in plexiglass.  

Queste cautele ci hanno consentito di continuare la nostra attività, sulla scia della stagione primaverile ormai inoltrata. 
Siamo fiduciosi nel futuro e anche in questa sfida possiamo ispirarci alla natura: vincerà chi meglio saprà rispondere ai cambiamenti inevitabili.