Foraggi italiani dal 1960

Nel 1960 i fratelli Andrea, Ernesto e Alfredo danno vita ad un piccolo mulino a Torello di San Leo.
La tradizione di un lavoro nobile e antico come quello dell’agricoltore è stata coadiuvata alla volontà di crescere ed innovarsi.

I successivi 60 anni sono stati caratterizzati da una continua evoluzione, portando il mulino di Torello a diventare Gruppo Carli, un punto di riferimento mondiale nella produzione di foraggi disidratati.
Con 5 stabilimenti produttivi e 250 dipendenti, oggi Gruppo Carli è tra i principali produttori europei di foraggi e il maggior produttore nazionale di cereali biologici, con una presenza all’estero in 45 paesi. 
Valori come la dedizione al lavoro, la sensibilità verso la natura ed il rispetto per l’ambiente, come fossero parte del DNA Carli, sono stati trasmessi fino alla terza generazione, oggi attiva in tutti i dipartimenti aziendali.


Leggi Le radici del presente di Sandrina Gasperoni

La storia della famiglia Carli è stata raccolta nel libro “Le radici del presente” scritto da Sandrina Gasperoni
e questo messaggio di Alfredo Carli, che introduce il libro, rispecchia i valori aziendali e da allora ispira e motiva dipendenti e collaboratori:

“La vita ci ha insegnato che tenacia e volontà possono scavalcare le montagne.
Ci ha insegnato che anche nelle situazioni più disperate, nelle quali la nostra dignità umana viene maggiormente calpestata, non dobbiamo mai perdere la speranza.
La vita ci ha insegnato che la famiglia è una “cosa grande”; e quando amore, rispetto e solidarietà legano una famiglia, le energie di tutti sono moltiplicate e possono diventare creative, produttive,
positive per la società. Perché le più grandi soddisfazioni sono quelle condivise.”


La seconda generazione Carli, oggi il board aziendale