PARLA L'ESPERTO

Una dieta bilanciata per il tuo cavallo
Le basi. Parte 3.

di Giuseppe Iardella


La Regola 

Per la migliore gestione della dieta è indispensabile pesare ogni ingrediente della razione.

Molti proprietari sono abituati a misurare gli alimenti in termini volumetrici (una mestolata, il barattolo del caffè...) senza considerare il peso specifico del singolo componente. Per esempio un mestolo di crusca di frumento ha un peso specifico inferiore rispetto a quello del mais intero o all’avena schiacciata.

Prendiamo la buona abitudine di ragionare in termini di peso e non di volume, semplicemente pesando la nostra misura (il mestolo) per i rispettivi alimenti e facendo sempre riferimento al valore ponderale in chili o in etti.
Questa regola vale anche per il foraggio, in tutte le sue forme: a fibra lunga, pellettato o in wafer. Spesso si è abituati a parlare di balla o falda di fieno senza avere la cognizione di quanto pesi, approssimazione poco vantaggiosa per la formulazione della dieta stessa, ma anche da un punto di vista economico.

La conoscenza precisa di quanto alimento stiamo fornendo al nostro cavallo è fondamentale anche in caso di introduzione di nuovi alimenti nella dieta.

Ogni cambiamento va gradualizzato nell’arco di almeno 2 settimane durante le quali si diminuisce progressivamente l’ingrediente da eliminare (A) e si aumenta quello da aggiungere (B) secondo uno schema del genere: nei primi 5 giorni 3/4A + 1/4B poi per 5 giorni 1/2A + 1/2B poi per altri 5 giorni 1/4A + 3/4B per poi passare al solo B.

 

 

 


I Consigli

Giunti al termine della nostra lezione sulla dieta bilanciata del cavallo, ecco alcuni consigli utili relativi all’alimentazione del cavallo:

  • Quando si cambia un ingrediente della razione, farlo gradualmente nell’arco di diversi giorni (idealmente 2 settimane).

  • Dosare gli alimenti in base al loro peso e non al volume. In generale i cavalli in buona salute manifestano “appetito vivace”, anche se a volte possono diventare “capricciosi”. Occorre quindi apportare lievi modifiche alla razione, per poter offrire loro alimenti graditi.
  • Se il vostro cavallo finisce regolarmente la sua razione e sembra ancora affamato, ma non è in sovrappeso, aumentate la quota di foraggio del 10%.

  • Dividere la razione quotidiana in almeno 4 pasti.

  • Per ridurre la polverosità del fieno, inumidirlo leggermente. L’operazione si è dimostrata efficace anche per ridurre il contenuto di fruttani, se il fieno viene somministrato a cavalli sensibili ai carboidrati non strutturali.
     
  • Una razione bilanciata composta da foraggio di qualità e un buon mangime concentrato integrato, non richiede l’aggiunta di integratori.

  • Tenendo conto dell’alto contenuto di fosforo nei cereali, la soluzione è compensare con un foraggio ricco di calcio, come l’erba medica, in modo da ottenere un rapporto Ca:P di 1:1 o maggiore.
     
  • Mantenete una buona efficienza masticatoria, facendo limare i denti del vostro cavallo una volta all’anno e seguite un corretto piano di controllo dei parassiti.

  • Utilizzare le reti per il foraggio (slow feeders) per consentire al cavallo di nutrirsi piluccando in modo naturale durante l’arco della giornata.

  • Lasciare sempre a disposizione dei cavalli sale e acqua fresca.

Tenendo conto di questi consigli, formulare una dieta bilanciata per il vostro cavallo non sarà più un'attività impegnativa, ma un modo per conoscerlo meglio, assicurandogli salute ed benessere.
Per informazioni o chiarimenti su questo e i precedenti articoli, contattaci sulla Helpline Cavalli del Gruppo Carli.

 

Dr. Giuseppe Iardella

 

Equidiets S.r.l. è uno studio di consulenza veterinaria indipendente, che offre sulla base della ricerca corrente, informazioni, assistenza, analisi e servizi di sviluppo su nutrizione e salute equina.
Con base in Toscana, Equidiets fu fondata nel 2011 a seguire da approfondita ricerca sulla laminite del cavallo e del mercato italiaWeno.
Grazie ad un esaustivo modello di business, Equidiets lavora con proprietari di cavalli, allevatori, centri ippici, enti pubblici, editori e media, produttori e distributori di alimenti per cavalli.
Equidiets offre l’app chiamata EquiDietometro© accessisibile da PC, smartphone e tablet IOS (Apple), che consente proprietari di cavalli e operatori di settore a analizzare, valutare e sviluppare diete personalizzate per cavalli specifici.
A seguire dalla sua partecipazione nel gruppo europeo European Horse Network a direzione svedese, Equidiets ha integrato il suo EquiDietometro© con il sistema, primo al mondo, di analisi genetica del cavallo, DNA Horse Sensor Control™, sviluppato dalla austriaca Novogenia GmbH.
Ad oggi, Equidiets ha collaborato con aziende importanti e assistito start-up innovative ad introdurre, progettare e migliorare i loro prodotti nutrizionali con nuovi formati, formulazioni avanzate, ingredienti particolari e approfondita attenzione di mercato. Equidiets ha premiato l’unicità delle proposizioni di queste terze parti con il riconoscimento di “Soluzione Accreditata”.Per maggiori informazioni contattare: info@equidiets.com

  
Ph. credits Pixabay